Vegetarianesimo e veganismo

In Italia il numero di persone che si avvicinano allo stile alimentare vegetariano è in netta crescita negli ultimi anni. L’Eurispes conferma questo trend fissando al 7,1% della popolazione i vegetariani in Italia (4,2 milioni di persone; dati 2014). I professionisti della nutrizione sono sempre più spesso interpellati da pazienti vegetariani ed è ormai indispensabile un’attenta competenza sugli aspetti specifici di questo modello alimentare.
Ogni classe d’età, fisiologia e stato patologico deve avere una risposta professionale alla richiesta di poter mangiare a base vegetale senza rischi e difficoltà. Anche atleti professionisti o semplici appassionati di sport possono guardare all’alimentazione vegetariana come a un’opportunità per aumentare la performance e tutelare la propria salute dallo stress ossidativo. Tuttavia, per offrire servizi d’eccellenza in nutrizione vegetariana e ottimizzare le procedure è necessario un software.
KeysOn offre a tutti i professionisti della nutrizione la possibilità di elaborare diete vegetariane secondo le più recenti evidenze nel campo della nutrizione a base vegetale (Plant Based Diet), evitando di proporre un banale supporto per una dieta ad eliminazione.
L’alimentazione vegetariana è molto di più e prevede di aggiungere una vasta gamma di alimenti vegetali, spesso non presenti nelle più comuni tabelle di composizione degli alimenti, facendo a meno (parzialmente o totalmente) degli alimenti di origine animale, al fine di organizzare una dieta salutare, etica e rispettosa per l’ambiente.
Grazie all’innovativo database nutrizionale KeysOn, è possibile avere “in linea” moltissimi alimenti tra cui i cibi funzionali alla scelta vegana. In questo modo l’organizzazione dei menù per le più svariate esigenze del paziente risulterà semplice e veloce. Inoltre il modulo vegetariano KeysOn offre la possibilità di predisporre una dieta vegetariana in maniera semplice e intuitiva grazie ai metodi derivati dal PiattoVeg® (PiattoVeg® L.Baroni 2015).
I gruppi alimentari vegetariani sono stati organizzati in maniera efficace, modulabili secondo necessità e predisposti per ottenere diete vegetariane e vegane adatte alle più comuni esigenze caloriche e nutrizionali. Le facilitazioni nella gestione dei gruppi alimentari vegetariani sono tali che il nutrizionista può dedicare maggiore attenzione a “cosa” vuole ottenere anziché al “come fare”.
Questo offre la possibilità di realizzare diete vegetariane (e vegane) in velocità, rigorose sul piano scientifico e salutari per la sicurezza del paziente. Naturalmente, non potevano mancare i pannelli di controllo per valutare l’adeguatezza ai livelli di fabbisogno (LARN) e la realizzazione di report di stampa per il paziente chiari, professionali e con tutte le indicazioni necessarie per una corretta applicazione della dieta vegetariana.
Per esigenze particolari è stata anche predisposta una modalità che fa uso di criteri diversi rispetto al PiattoVeg® al fine di eseguire l’elaborazione di pattern dietetici vegetariani intermedi (per esempio pesco-vegetariani). Inoltre questa modalità “esperta” è anche utile per scopi di ricerca qualora sia necessario fare valutazioni nutrizionali di particolare complessità.

 

← Torna alle funzioni

Recommend
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIN
  • Pinterest
Share
Tagged in